La stampa tipografica risale, come si sa, a Gutenberg. I caratteri mobili hanno trovato larga applicazione tanto nell’editoria, quanto nella grafica. La semplicità dell’alfabeto latino, che come quello greco discende dalla grande capacità intuitiva dei fenici di rendere in grafico, per ogni simbolo, un particolare suono delle parole, consente di modulare le forme, variare il design. Nella grafica e nella stampa online il carattere è un elemento prettamente distintivo, che consente di differenziare gli stili e attribuire personalità alle composizioni grafiche e alle scritte.

Sfogliando uno stampato si può cogliere immediatamente la grande quantità di caratteri impiegati, di disegno differente da testo a testo, da titolo a titolo. La peculiarità grafica della stampa raggiunge livelli di assoluta importanza nella comunicazione pubblicitaria, che spesso affida a claim (annunci) il compito di sfondare nel pubblico. Per questo motivo la pubblicità è stato il motore principale che ha spinto i designer di tutto il mondo a inventare nuovi caratteri, brevettarli e diffonderli, grazie soprattutto all’invenzione del computer. La macchina da stampa si era specializzata fino ad introdurre le macchine da scrivere elettroniche dotate di memoria, in grado di trasferire i testi scritti da un supporto all’altro. Il computer ha introdotto una varietà di font grazie ai programmi di videoscrittura e foto editing, che hanno rivoluzionato l’approccio alla stampa, anche quella online.

La fotocomposizione

La richiesta di sempre maggiori velocità nella produzione di testi per la stampa ha indotto i costruttori a ricercare nuove tecnologie: si è così imposta la fotocomposizione. Questa nuova tecnologia ha comportato per i costruttori molti problemi circa la definizione del carattere nelle sue strutture di disegno, fortemente compromesse dalle alte velocità e dai trattamenti di sviluppo e di posa cui è sottoposto il materiale sensibile. Questo ha impegnato i disegnatori di caratteri a tenerne conto e a prevenirne con speciali accorgimenti le deformazioni conseguenti. Va notato ce le serie di caratteri a corredo delle prime fotocomposizioni furono adattamenti di tipi classici già collaudati da anni di composizione in piombo; le case costruttrici sono tuttavia impegnate a presentare nuovi disegni, secondo le esigenze particolari della tecnologia e della moda.

La stampa online

La stampa online (http://www.myfotolife.it/) è un procedimento tipografico a distanza, che si può definire on demand per il fatto che disintermedia il procedimento industriale a favore di un approccio più personalizzato al consumatore. Nella stampa online la tipografia è in grado di fornire oggetti personalizzati per uso domestico, per idee regalo e per tutto ciò che concerne l’utilizzo di foto, calendari. E’ un mezzo per risparmiare: perché la produzione tipografica si estende ai manifesti, i volantini, i biglietti da visita, tutto nell’ottica di personalizzare. La personalizzazione con foto proprie è facilitata da procedimenti informatici che consentono il caricamento di una foto e l’abbinamento di un oggetto sul quale essa verrà stampata. In questo modo l’utente da avvio al procedimento di stampa, sia per la realizzazione di oggetti semplici, sia per quelli più complessi. La spedizione in tempo su tutto il territorio nazionale, che in genere è di tre giorni, un arco temporale oramai considerato accettabile, conclude il processo.