galaxysamsungtab4La grande rivale di Apple scende in campo con un tablet nuovo di zecca, per consolidare la sua posizione all’interno del segmento di mercato con sistema operativo Android. Il gigante sudcoreano ha una vasta e spesso troppo dispersiva gamma di tablet Android che vanno sotto il brand Galaxy, in genere differenziati tra di loro per la dimensione dello schermo. Tra questa ampia possibilità di scelta il nuovo Galaxy Tab 4 ha lo scopo di riempire un vuoto all’interno dell’offerta di Samsung. Con un prezzo niente affatto male, che si differenzia a seconda della capacità di memoria e della possibilità di connettersi alla rete 4G oltre che col canonico WI-Fi, nel primo caso potendo effettuare delle chiamate telefoniche. Il nuovo Tab 4 è considerevolmente più grosso degli altri Samsung ed è fatto interamente di plastica. Nonostante il retro sia accattivante, con un pannello più facile da afferrare, quando viene tenuto orizzontalmente non è così semplice da utilizzare in modo stabile e in totale sicurezza, a causa del profilo molto sottile dei lati, a dispetto del suo spessore globale. Nonostante ciò è straordinariamente leggero, superando di poco i 350 grammi e recuperando in maneggevolezza grazie a questo particolare. Il display da 8 pollici è straordinariamente brillante con colori molto belli e accurati e una buonissima visibilità in qualunque modo lo si guardi, anche di sbieco. Se l’ampio schermo ripaga in termini di immagine e visibilità, non altrettanto si può dire della risoluzione, che purtroppo rimane bassa a 1200×800 con degli effetti di sfumatura appena accennati nel testo.

Il processore Quad Pad da 1.2 GHz si comporta nella media nell’accelerazione grafica, nella navigazione e nel caricamento delle pagine web, nonché nel caricamento delle app, ma rimane sufficientemente veloce per eseguirle, per cui non da problemi nella gestione. Il display perciò risponde bene ai comandi manuali: il touchscreen è immediato e intuitivo e risponde bene a tutti i comandi effettuati con le dita. Un’eccezione a questa fluidità si ha quando si eseguono più app contemporaneamente, se sono basate sul web o sui supporti multimediali (video, musica, giochi, streaming). La memoria limitata a 1,5 GB fa sentire le proprie lacune in questo caso, causando un po’ di ritardo nella risposta, fermo restando che si tratta di un impiego multitasking usando le app più dispendiose dal punto di vista della memoria. Un fattore molto importante riguarda la batteria: la durata è ragionevolmente lunga, considerando che dura oltre 10 ore con un uso forzato di video in continuazione. Per un mini tablet non è poco. Le applicazioni del sistema operativo Android 4.4 Kitkat sono state perfezionate, come la possibilità di mantenere diversi account utenti, possibilità esclusa negli altri tablet Samsung. In particolare i calendari e il widget delle news, che era impossibile nascondere, ora possono essere nascosti rendendo la gestione più semplice e meno noiosa.

Recensione Finale

In definitiva il Galaxy Samsung Tab 4 da 8 pollici è un buon prodotto, che con la possibilità di effettuare telefonate nella versione 4G rivaleggia bene con i phablets del suo segmento. Il prezzo sembra esagerato considerando che ci sono altri prodotti con grafiche migliori e simili livelli di performance a prezzi più competitivi.

Specifiche Tecniche:

Touchscreen da 8 pollici, con risoluzione da 1200×800
Processore Quad Core da 1.2GHz
16 GB di memoria nativa
Slot micro SD per memoria aggiuntiva
SO basato su Android 4.4 KitKat
Peso: 315 grammi