Per un popolo come quello italiano il caffè è un rito più che una bevanda, un’esperienza sensoriale e sociale che varia da regione a ragione, mantenendo dei punti fermi. Ma non siamo nemmeno estranei alla contaminazione. Che lo si prenda a colazione, per sentirsi più svegli o semplicemente per il suo inconfondibile profumo.

Il caffè viene consumato in molti modi anche negli altri paesi ed è per questo che adesso facciamo una mini rassegna di tutti quelli che abbiamo potuto trovare spulciando nella rete.

Caffè Americano

Si può fare questo tipo di caffè semplicemente aggiungendo acqua calda ad un bicchierino di caffè espresso. È risaputo che i soldati americani durante la seconda guerra mondiale avrebbero preparato questo tipo di caffè per far durare più a lungo le loro bevande. Fu poi (apparentemente) adottato dai baristi americani dopo la guerra.

Caffellatte

Negli USA semplicemente conosciuto come “latte” sempre in lingua italiana, dal momento che è una nostra tipica preparazione, spesso consumata al bar per la colazione. Contiene latte caldo o freddo unito a una tazzina di caffè. Non va confuso con il cappuccino.

Cappuccino

Altra preparazione tipica italiano, il cappuccino è la bevanda calda più popolare per la colazione ed è costituito sostanzialmente da uno strato di latte, seguito da uno di schiuma creata con il vapore della macchina da caffè da bar, alla quale si aggiunge il caffè. Può essere cosparso di scaglie di cioccolato.

Espresso

Come suggerisce il nome ci troviamo di fronte a una specialità italiana, che però si è estesa a tutto il mondo. L’espresso si fa sparando acqua bollente tramite una pompa a pressione attraverso dei chicchi di caffè finemente macinati. Molto semplice da preparare e viene fatto con la classica macchina da caffè, al bar o in casa, con i modelli domestici.

Caffè nero con la moka

Il classico caffè fatto in casa in Italia, prima della diffusione delle macchinette tipo “A Modo Mio” o “Nespresso” che consentono di avere l’espresso in casa. Il caffè nero può essere lungo o corto a seconda della miscela impiegata rispetto all’acqua introdotta nel serbatoio della caffettiera.

Irish Coffee

Come suggerisce il nome questo tipo di caffè viene dall’Irlanda ed è di tipo alcolico, visto che viene unito al whisky e a uno strato di panna. Non è il tipico caffè da consumare per avere la classica sveglia da caffeina, piuttosto come un vero e proprio cocktail.

Affogato

Questa preparazione unisce due eccellenze italiane: il gelato e il caffè. In Italia parliamo infatti di gelato affogato al caffè. Si unisce il freddo del gelato al caldo del caffè, consumandolo in una piccola tazzina da caffè o da dessert. Quasi sempre gustandosi il contrasto tra amaro e dolce.

Caffè viennese

La storia della caffetteria viennese è nobile almeno quanto quella italiana e il suo classico preparato è proprio il caffè viennese, che unisce la fragranza del caffè a quella della panna, del cioccolato fondente e del cacao. Se non lo avete mai assaggiato o avete in programma un viaggio a Vienna, è consigliatissimo. Ma si può preparare anche in casa.