Ogni Febbraio gli Stati Uniti si fermano per il Super Bowl, l’evento sportivo più importante della stagione, capace di mettere insieme – davanti alla tv – oltre cento milioni di persone. Il Super Bowl è la finale del campionato di football americano, lo sport più popolare della nazione. Nonostante il football americano sia poco popolare al di fuori degli States esso è di gran lunga il più seguito, sia a livello universitario che professionistico. Le squadre di NFL si affrontano durante una stagione corta rispetto agli standard europei, che dura tutto l’autunno fino a fine gennaio. La data non è mai fissa, ma il giorno viene considerato la festa non ufficiale della nazione. In quel giorno si consuma più cibo e birra di tutti gli altri giorni, secondo solo alla Festa del Ringraziamento.

Dopo la finale di Coppa del Mondo di calcio e di Champions League, l’evento è quello più visto al mondo. La finale del super Bowl 2016 tra Denver Broncos e Carolina Panthers non ha battuto il record di 168 milioni raggiunto dalla finale del 2015 tra Seattle Seahawks e New England Patriots. Dato l’alto numero di telespettatori che ogni anno si sintonizzano sulla diretta TV gli spot che vengono trasmessi durante le lunghe pause hanno prezzi esorbitanti. 30 secondi di spot nel 1967 erano inferiori ai 40.000 dollari, una cifra comunque spaventosa per l’epoca. Trent’anni dopo aveva raggiunto ormai il milione di dollari. Nel 2015 il prezzo era talmente alto, che servivano 4,5 milioni di dollari per mandare la propria pubblicità. Quando gli inserzionisti acquistano lo spazio di programmazione per il loro spot sono consci di due cose. Il primo è che il loro spot, preparato per l’occasione, verrà visto da tanta gente come mai succede nella normale programmazione. La seconda è che costerà moltissimo e non dovranno sbagliare un solo colpo. Per questo motivo tanti inserzionisti investono per renderlo lo spot più interessante, divertente, intelligente. Gli spot per il Super Bowl sono tanto famosi, che alcuni spettatori si sintonizzano solo durante le pause per vederli. Gli esperti fanno riferimento a piattaforme di analisi e statistiche in real-time per verificare come sono percepiti, leggere le opinioni, capire come sono andati.

Il biglietto per assistere alla partita sono costosi, è difficile trovarli e si comprano quasi sempre online. La sede della finale, normalmente una città che ospita un grande stadio per una franchigia NFL o una squadra universitaria, viene decisa da anni e rappresenta una grande occasione economica per la città che lo ospita. Le partite durane in media più di tre ore, rappresentando una serata speciale da trascorrere in famiglia.