La musicoterapia è l’utilizzo della musica e di tutti i suoi elementi, in un processo pensato appositamente per favorire e facilitare la relazione, la comunicazione, l’espressione, la relazione e tanti altri obiettivi terapeutici che soddisfino le necessità sociali e cognitive, quelle fisiche, mentali ed emozionali.

musicoterapiaL’utilizzo della musicoterapia risale subito dopo la prima guerra mondiale esattamente quando dei musicisti andavano a trovare i Veteran Hospitals americani suonando per tutti i reduci traumatizzati sia fisicamente che psicologicamente dalla guerra appena conclusa. La risposta fu subito positiva tant’è che infermieri e medici pressarono non poco affinché le amministrazioni degli ospedali formalizzassero questo intervento, assumendo dei musicisti per prestare questo servizio in modo costante e continuativo. In seguito, gli ospedali optarono per l’obbligo di training formali nell’uso della musica per fini terapeutici; un concetto che pian piano si è consolidato ed evoluto in veri diplomi di studio.

La gran parte degli studi certifica l’efficacia e la bontà della musicoterapia che agisce positivamente su più disturbi: cognitivi, stress, ansia e depressione. Inoltre è stato evidenziato il consistente effetto di stimolo sui diversi stati mentali come la concentrazione, l’attenzione, la meditazione e la creatività. I risultati di recenti studi hanno sottolineato come ci siano due gruppi differenti di soggetti CHE hanno risposto in maniera differente agli stimoli psicoacustici. Un gruppo è risultato molto sensibile agli stimoli e la loro mente è stata trascinata progressivamente verso un relax costante e sempre più profondo; l’altro gruppo invece non ha risposto allo stesso modo; nonostante l’holter metabolico ha evidenziato l’incapacità di rilassarsi e abbandonarsi al suono, mantenendo inalterata la tensione muscolare. Altro obiettivo fondamentale della musicoterapia è quello di portare l’ascoltatore al rilassamento mentale, abbandonando progressivamente lo stato mentale vigile. Normalmente si tende a scegliere musica soft e comunque si prende sempre in considerazione innanzitutto le persone che devono usufruirne.