Negli ultimi anni si sente sempre più parlare di sistemi domotici e casa intelligente. In sostanza la tecnologia è in continua evoluzione, e anche i sistemi domotici, vale a dire le tecnologie che ci consentono di interagire direttamente con la nostra abitazione anche a distanza, per mezzo di app, ad esempio.

Per esempio, la possibilità di regolare l’accensione delle luci, del riscaldamento, l’apertura delle finestre oppure l’accensione degli elettrodomestici da distanza è data dall’evoluzione dei sistemi domotici.

La “casa intelligente” non è più relegata al fenomeno della fantascienza ma si sta calando sempre di più nella realtà della vita di tanti italiani, anche per quanto riguarda i sistemi di riscaldamento.

La casa smart, infatti, è tale anche per quanto concerne la climatizzazione ed il riscaldamento a distanza, che oggi è possibile controllare anche quando non si è in casa per mezzo di app o programmi appositi. Questo, sicuramente, facilita la vita: ad esempio, permette di trovare già la casa calda quando si fa ritorno dal lavoro o ad una certa ora del mattino, quando ci si deve alzare.

Il riscaldamento “smart” ha tantissimi vantaggi, ad esempio permette di gestire la temperatura delle singole stanze della casa in modo diverso: quelle più utilizzate avranno una certa temperatura, quelle invece meno usate potranno restare sotto la media. Il giusto tepore permette di attuare anche una politica di risparmio energetico, evitando gli sprechi.

I sistemi di automazione del riscaldamento è utile anche per evitare dimenticanze, e programmare l’accensione dei caloriferi o degli altri sistemi per la climatizzazione permette di avere sempre una casa calda ed accogliente al momento giusto.

 

I sistemi di riscaldamento smart

Non è necessario avere una caldaia di ultima generazione per poter usufruire del riscaldamento intelligente in casa. Infatti, nonostante oggi sempre più persone si spingano verso l’acquisto di una caldaia di ultima generazione con tecnologie domotiche, è anche possibile acquistare semplicemente un termostato intelligente può aiutare a gestire i consumi. Ecco in che modo:

  • impostando una temperatura domestica che tenga conto delle proprie esigenze, regolata secondo le diverse attività: una certa temperatura per quanto si studia, per quando si mangia, per quando si dorme o per quando ci si rilassa in salotto.
  • Il termostato può essere connesso ad una centralina a sensori in modo da tenere sotto controllo l’apertura delle finestre e delle porte, l’ingresso delle persone. Può captare quale è la temperatura esterna in modo da impostare quella di casa, ottimizzando il calore nell’abitazione, e spegnendosi quando nella casa non è più presente nessuno.
  • Il termostato intelligente impara a regolarsi tenendo conto delle abitudini effettive del proprietario, accendendosi e spegnendo da solo in modo che, nelle varie stanze della casa, la temperatura sia sempre giusta e garantendo quindi il massimo benessere e comfort. Insomma, il termostato intelligente permette di gestire il riscaldamento della casa tenendo conto delle effettive esigenze del proprietario.
  • Il termostato può anche essere acceso da remoto. Un ritorno a casa inaspettato o prima del solito non vi farà trovare la vostra abitazione fredda, grazie al controllo remoto.

Metodi tradizionali ma comunque moderni di riscaldamento, che non richiedono particolari interventi edilizi e che assicurano una buona resa termica sono senza dubbio gli inserti camino. Facili da usare, poco dispendiosi e soprattutto efficienti.