Uno studio ha messo in luce che gli italiani spendono in media, per una macchina nuova, dalle 15 alle 20.000 euro. E i costi non si esauriscono con l’acquisto: assicurazione, immatricolazione, olio, pneumatici, condizionatore, optional da aggiungere nel tempo… l’usura di una macchina fa sì che il tempo che passa diventi un arbitro supremo del suo valore economico. Se è vero che il proprietario dell’auto ha sempre un bene che può permutare, è chiaro che alla fine del ciclo di vita della macchina, facendo i conti, realizzerà di aver speso molto di più di quanto aveva preventivato. Ecco quindi spiegato il motivo, da un lato dei siti di annunci relativi all’usato (da concessionarie o da privati) e dall’altro l’accesso a pratiche giuridiche che per molti anni sono state appannaggio delle aziende e dei professionisti, e che invece ora stanno riscuotendo un enorme successo tra i privati. Il noleggio a lungo termine è preferito da tanti italiani, non solo aziende e liberi professionisti, perché consente di riunire in un unico costo mensile, paragonabile a quello del finanziamento, spese accessorie molto importanti come l’assicurazione, il bollo, gli pneumatici invernali, le spese di mantenimento ordinario e straordinario.

Ma quali sono i benefici del noleggio a lungo termine e perché dovremmo pensarci, quando stiamo acquistando una nuova automobile? Semplice, perché per comprare una macchina nuova dobbiamo stanziare una cifra iniziale piuttosto alta, senza considerare il fatto che va aggiunta l’immatricolazione e l’assicurazione. Anche quando decidiamo di pagare con la maxi rata finale, il rischio è di dover comunque fare le formiche, risparmiare, perdendo delle occasioni per fare una vacanza, oppure – cosa che è peggio – rinunciare all’acquisto di quel preciso modello, ripiegando su una macchina che non ci piace o ancora sull’usato, che può riservare sempre delle sorprese sgradite. Con il noleggio a lungo termine invece si riesce a conciliare la possibilità di possedere il modello che abbiamo scelto, senza impiegare ingenti capitali. Con un canone mensile abbordabile si paga tutto, senza avere l’obbligo di acquisto finale, come capita con il leasing, che infatti è una forma di finanziamento alternativa. Ovviamente non pagando molto, in cambio non riceviamo un valore economico di nostra proprietà, ma se l’obiettivo è quello di possedere quella determinata auto, allora il noleggio a lungo termine è una formula ideale.

Il noleggio a lungo termine presenta vantaggi sia di fronte alla macchina nuova, sia di fronte all’usato. Detto del vantaggio economico iniziale, chi preferisce il noleggio all’usato sa che dovrà spendere molto meno in manutenzione. Nel costo del canone mensile sono previste tutte le riparazioni, il tagliando, la classica controllata alla convergenza, il cambio delle gomme, i livelli dell’olio. In caso di incidente sono compresi i costi di soccorso, e l’assicurazione oltre a coprire anche furto e incendio, può essere pure KASKO, con maggior copertura assicurativa sul proprio veicolo. La società che eroga il servizio ci darà una macchina sostitutiva nel periodo in cui non possiamo disporre di quella scelta. L’usato poi, come è noto, si svaluta rapidamente una volta che diventa di seconda mano, per cui non rischiamo di perdere un eventuale asset economico. Chi utilizza l’auto per lavoro, come il rappresentante, ha diritto a benefici fiscali pari al 100% della detraibilità, con il vantaggio che guiderà sempre una macchina nuova, del modello prescelto, quindi più sicura e il cui uso può essere allargato anche ai familiari o ai colleghi di lavoro.